Warning: include(html/com_content/archive/function.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.missione100piazze.it/home/Blog/templates/frontoffice/index.php on line 51 Warning: include(html/com_content/archive/function.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.missione100piazze.it/home/Blog/templates/frontoffice/index.php on line 51 Warning: include(): Failed opening 'html/com_content/archive/function.php' for inclusion (include_path='.:/php5.3/lib/php/') in /web/htdocs/www.missione100piazze.it/home/Blog/templates/frontoffice/index.php on line 51

- Da Anna: Salve fratelli, abbiamo concluso ieri, domenica di Pentecoste, la missione 100 piazze....è stata un 'esperienza bellissima e ringraziamo Dio Padre x come ha condotto queste 5 domeniche.....assistiti e guidati dallo Spirito Santo e con la presenza di Gesù Cristo si è potuto portare a compimento questo grande evento..... auguro a tutti che il Signore accompagni ogni momento della propria vita...pace

- Da Elena: Anche quest'anno abbiamo avuto la gioia di andare per le piazze, siamo stati a Casale sul Sile, (noi siamo della parrocchia di S. Gervasio e Protasio a Santrovaso TV) tanta gente che passa guarda e va via, ma non importa, il solo fatto di stare là e gridare che "Gesù ti Ama" che è "Risorto" e "tu non muori più" è il seme sparso nella terra prima o poi darà i suoi frutti. Anche mio marito Pasquale ha dato la sua testimonianza, lui che è sempre schivo a stare al centro dell'attenzione, ha trovato la forza di raccontare la sua esperienza di "Dio" nella sua vita. Questa è una vittoria del Signore. Pace

- Da Elisabetta : Noi eravamo nell'equipe di preparazione l'anno scorso, quest'anno ci siamo riposati (si fa per dire). Pensa, però, che mi ha segnato di più l'esperienza di quest'anno... Eravamo in piazza erbe, una delle due piazze più importanti di verona, anche da noi gente di passaggio che ascoltava, gli avventori dei bar... Stupore ogni volta per quello che opera lo spirito, e aspettare i suoi frutti! Grazie della tua testimonianza Ketty!

- Da Ketty: Per me questa è stata la seconda volta, e per la seconda volta (con mia sorpresa, perchè pensavo che quest'anno avrebbero dato spazio ad altri) facevo parte insieme a mio marito dell'equipe che ha preparato le catechesi! Che dire? A dir poco stupendo!!! ...In realtà quello che si riceve non si può descrivere a parole, lo senti nel cuore, è gioia, felicità allo stato puro, vedere qual è il vero senso della vita!!! Non vi dico poi i sentimenti del giorno in cui ho portato il kerigma... prima stavo male, avevo mal di pancia, poi sentivo dentro una forza enorme, che sono sicura non venisse da me! Fantastico! Eravamo in un punto di passaggio, non una piazza nel vero senso del termine, e quindi tanta gente di passaggio... qualcuno si soffermava, qualcuno chiedeva di cosa si trattasse, (molti non vedendo il parroco, che purtroppo non è potuto essere presente per le comunioni, hanno pensato che fossimo evangelici), ma molti che ascoltavano a distanza, chi dal balcone, chi dal banco di frutta vicino, chi dal bar di fronte e sono sicura che noi eravamo lì per loro e che la predicazione non è stata vana. Ieri siamo stati a parlare con qualcuno del bar e sembra proprio così, anche se sarà molto, molto difficile portarli in Chiesa, certo non dipende da noi, adesso è lo Spirito Santo che deve operare!

- Da Jorge: E una bella esperienza e sembra sempre nuova già vissuta l'anno scorso ringrazio il Signore che mi dona tutto questo che mi aiuta a superare tante difficoltà.

- Da Mario: Il Signore fa meraviglie!!! È stata la mia prima esperienza, un pò come rivivere le prime catechiesi, un memoriale per la vita! Ringrazio il Signore di avermi donato questo cammino e la mia splendida comunità. San Giovanni Battista, Catania ( S.G. Galermo)

- Da Salvatore: Da 5 anni in cammino sono felice Dio mi ama non mi abbandona..... e una grazia per me grazie Gesù....

- Da Mirtha: es maravilloso lo que me envías, nosotros también estamos evangelizando en nuestras plazas, no sabes lo emocionada que voy a anunciar a este jesucristo que hizo tanto por mi.

- Da Carmen: Perché all'andar si va piangendo gettando il seme...ma al ritorno si viene cantando portando i covoni Grandi cose ha fatto il Signore per noi...meraviglie per questo siamo nella gioia. La gioia che viene da Dio per questa evangelizzazione, per gli occhi della gente che ti guarda sbigottita forse pensando che sei pazzo che hai tempo da perdere che non sai che fare; ma che torna la domenica successiva. Solo grazie a Gesù Cristo perché in Lui tutto si realizza e prende significato.

- Da Nino Antonella: E' la prima volta che faccio questa esperienza come responsabile del gruppo e quindi come catechista devo dire che questa esperienza è stato un riscoprire tutta la mia vita è un donarsi all' altro pure dopo 18 di cammino è un morire e farsi sale di tutto questo, benedico veramente Dio

- Da Paolo: ..sono andato per Evangelizzare io.. ..poi, ho ascoltato: Dio mi aveva chiamato e mi stava aspettando!!!

- Da Mauro: Abbiamo vissuto intensamente questa opportunità di restituire a Dio e ai fratelli che abbiamo incontrato in queste domeniche, un po dell'Amore che il Padre ci ha manifestato tramite Gesù Cristo. Piazza Re di Roma (Roma) è stata sempre costantemente piena ( circa 300/400 persone) in ogni domenica della missione, anche le persone non erano vicinissime hanno ascoltato le catechesi in particolar modo i 2 Kerygma, la penultima domenica 4 sacerdoti hanno confessato per 2 ore moltissime persone che non facevano parte delle nostre comunità. Ieri abbiamo terminato con una celebrazione eucaristica in piazza, alla presenza di 200 persone sedute e circa una 50ina in piedi una meraviglia, altro regalo inaspettato.

- Da Monica: Quest'anno è stata un'esperienza bellissima, il Signore ci ha donato di dare al prossimo una parola di vita ma oggi io ritengo che più di tutti la mia vita si è arricchita nel vedere quanto è grande Dio nel suo immenso amore.....Grazie a tutti i miei fratelli e nn solo.!!

- Da Michele: BELLISSIMA ESPERIENZA. MARTEDI PROSEGUIAMO IN PARROCCHIA SPERANDO CHE I FRATELLI CONTINUINO L'ASCOLTO. LA PACE SIA CON TUTTI VOI

Da Silvana: E unica come esperienza e la cosa buona e che Dio riesce a strappare persone al demonio.anke noi proseguiamo martedi in chiesa.

- Da Filippo:  Nella piazzetta sul torrente Trapani, a Messina, grazie a Dio è andata benessimo!!!!E' una vera gioia poter testimoniare l'amore e la misericordia che Dio ha per noi!!!!!!

- Da Rosaria:  È stato meraviglioso evangelizzare per le strade,soprattutto assieme ai nostri giovani,speranza di questo mondo.mi auguro di cuore che questa Parola seminata sia arrivata al cuore di qualcuno, facendogli incontrare Gesù Cristo.Attorno abbiamo solo paura e indifferenza,ma sono sicura che Cristo farà meraviglie con questa evangelizzazione. È necessario incontrarlo per vivere la Sua Risurrezione!!!!!

- Da Aldo-Teresa : L'esperienza vissuta dai fratelli delle Parrocchie di Fatima, Medaglia Miracolosa e S.M. di Montevergine a Soccavo - Napoli è stata stupenda.
Ciò che Dio ci ha donato in questi anni di Cammino, speriamo di averlo messo al servizio del prossimo, testimoniando con la nostra vita l'Amore di Dio.

- Da Angela : Poche persone o tante persone..siamo stati anche al cimitero..la gente ha bisogno. soprattutto chi ha perso un suo caro...e per la verita' fa sempre bene anche a noi..seppure dovesse servire per una sola persona va bene cosi'...cantare e ballare x strada lodando Dio x cio' che ha fatto e fa x noi e'sempre gioia piena..la Pace

- Da Tiziana : Mah, io quando ho saputo che anche quest'anno si ripeteva l'esperienza dell'evangelizzazione per le piazze, la mia prima risposta è stata "no vabbè, ci penso alle prossime, quando sarò più libera!" perchè mi portano via troppo tempo, sto concludendo l'università e quindi non vedo altro che libri e tesi, tesi e libri. Quindi, a malincuore, avevo deciso che non avrei partecipato. L'ho fatto per obbedienza, ma poi, in realtà ho scoperto che sono servite a me, perchè la Parola ha parlato alla mia vita, e quindi benedico sempre il Signore perché io metto un sacco di condizioni alle sue chiamate "poi vediamo", "no ma non è il momento" , "non so". E il Signore invece mi tira fuori da questi vaneggiamenti e mi mostra le sue meraviglie.

- Da Maria : Fare missione nel proprio paese è veramente dura perché sei chiamato a morire alla tua autostima, all'orgoglio , a mettere la tua vita nelle mani di chi ti giudicherà come un pazzo. Allora la paura e le resistenze sono tante e di ogni specie, poi senti una parola del Vangelo che dice " non sia turbato il vostro cuore, io sarò con voi.." e decidi di buttarti e vai e vedi che la Parola di Dio si concretizza, che non ti importa più di niente se non di continuare ad annunciare la sua Resurrezione per la salvezza di tutti. E come dice il canto " all'andar si va piangendo...ma al ritorno si viene cantando" canti e balli come se fossi mezzo brillo, ti senti leggero , appagato e alla fine stanco morto ma in pace. Quest'anno con noi a Palestrina ci sono stati le comunità di Nettuno, Anzio, Velletri e San Vito Romano, piccole comunità come stanno nei paesi, ma sempre presenti ed animati di fervore, dai più piccoli agli anziani. Perché ne è valsa la pena? Ne è valsa la pena perché capisci che dentro di te c'è molto da raccontare delle meraviglie e dell'amore che il Signore ha avuto per te, e quando hai una buona notizia non te la puoi tenere, la devi raccontare, divulgare a chi ti è vicino; ne è valsa la pena per aver ascoltato le esperienze dei fratelli nella vita dei quali il Signore si è manifestato in maniera diversa dalla tua; ne è valsa la pena perché tutto questo è stato fatto nella massima indifferenza di chi passava, quindi non a tua gloria ma a gloria di Dio, ne è valsa la pena per aver sperimentato l'amore tra fratelli in una bellissima agape che abbiamo fatto alla fine delle uscite; ne è valsa la pena perché hai visto che il Signore non ti lascia solo ma ti manda i rinforzi, e parlo dei due frati francescani che ieri sono passati per caso e si sono fermati con noi fino alla fine dell'incontro facendo evangelizzazione , distribuendo gli inviti, ballando e cantando , e soprattutto ascoltando le esperienze dei fratelli.

- Da Antonino : È una cosa meravigliosa

- Da Francisco : ESTARE CON VOSO0TROS HERMAN@S DEL CAMINO

Ricevuto da: Jessica

Domenica 18 Maggio, la Villa comunale di Chieti era gremita di gente che passeggiava.

Così l'annuncio del Kerigma  ha risuonato profondamente nei cuori dei passanti che, tra un passo e l'altro, si fermavano per un po' ad ascoltare. Non meno forti sono state le due esperienze date da due ragazze:

La prima ha raccontato la sua storia d'amore vissuta con il suo fidanzato che, a soli 19 anni, si è ammalato di cancro alla gamba sinistra. Una storia che ha scosso soprattutto i ragazzi i quali, si sono fermati ad ascoltare. Questa esperienza, che potrebbe sembrare di morte, ha assunto un significato diverso e si è accostata perfettamente all'annuncio del Kerygma. Il giovane, è morto l'8 Dicembre 2009 tra atroci sofferenze, ma, dal coma, ha cantato insieme alla sua fidanzata, i suoi genitori e i suoi fratelli di comunità: "Portami in cielo Oh Signore perché morire è certamente migliore per stare con te!". Il suo volto trasfigurato ha donato un sorriso di chi ha visto qualcosa di meraviglioso e ha insegnato e testimoniato la presenza della vita eterna. Ecco come la giovane testimonia di aver incontrato Cristo attraverso la sofferenza e di aver visto il suo amore e la sua risurrezione.
Un'altra ragazza, ha raccontato la sua esperienza di vita segnata da un periodo di coma dal quale è uscita; tempo per lei benedetto attraverso cui è nata ad una nuova vita. La sua è stata una testimonianza di amore profondo nonostante la sofferenza vissuta a causa di una malattia (tumore) che ha portato il padre alla morte in breve tempo; ella ha testimoniato come la sua vita sia cambiata e come sente che Cristo la ama così com'è.
Anche se per poco, molti ragazzi si sono fermati ad ascoltare perché ciò di cui oggi si ha bisogno è di testimonianze vive e concrete.
 
 
 

DSCN5209 ridotta

La missione si sta svolgendo a Torino-Corso Racconigi con le comunità della parrocchia di Gesù Adolescente

Tempo bello, con sole e nuvole alternate. Qualche raffica di vento ci fa ricordare come lo Spirito ci accompagna.
Presenti circa 60-80 persone e durante la catechesi c'è stato il solito dialogo con alcuni passanti, che vengono sempre, ormai da tre domeniche sono ospiti fissi.
Questa domenica ci siamo leggermente spostati e da un balcone vicino una signora con il binocolo ha seguito tutta la missione.

da: Simone

Rid PIAZZA DELLA PACE 18 MAGGIO 2014 3Siamo la comunità della Parrocchia San Luca Evangelista di Reggio Calabria,

Ieri ( domenica 18 maggio ndr) abbiamo fatto la missione presso una piazza del nostro quartiere chiamata " Piazza della Pace "ed oltre la catechesi e l'annuncio del kerygma un nostro fratello di comunità giovanissimo , che da quattro anni a causa di una malattia e diventato non vedente, ha dato la sua testimonianza lodando Dio ed è stato un momento molto forte sia per noi fratelli di comunità che per le persone che erano li in piazza.

 

Ciao, la pace in Cristo !!!